Pillole omeopatiche di MIFID 2 – terza dose

consulente finanziario calcolatrice conteggi direttiva amifid 2

18 ottobre 2018 – Le conseguenze sulle reti distribuzione e sui produttori.

Anche nel caso della struttura tradizionale, ora è richiesta una competenza specifica per svolgere l’attività di vendita: alcune banche sembra si siano rese conto che parte dei loro dipendenti non abbiano queste capacità, e progettano lo spostamento degli stessi ad altre mansioni: bene, vuol dire che la MIFID 2 sta avendo un effetto positivo sulla qualificazione e competenza di chi finora ha operato con i risparmiatori. Ma cosa dovrebbero pensare i clienti di queste banche, che finora sono stati seguiti dal dipendente “x”, che ora è risultato inadatto a svolgere lo stesso mestiere? Farei bene a chiedermi se effettivamente sono stato seguito e consigliato nel modo che mi attendevo.

Una altra conseguenza sembra sarà la diminuzione dei margini di guadagno, imputata a diversi fattori. Per prima cosa la trasparenza sui costi (era ora!, vedi la prima pillola di MIFID 2) condurrà a ridurre le spese addebitate direttamente o indirettamente alla clientela. Poi, la dialettica fra produttori e distributori in ordine alla qualificazione delle classi di rischio dei vari strumenti finanziari e la definizione del target di clientela cui sono adatti e non adatti, caricherà di nuovi oneri i costi a carico degli intermediari, che non dovrebbero essere scaricati sui clienti.